Le gomme tubeless presentano due principali vantaggi: un minor peso e una maggiore protezione contro le forature.

Dall’altro lato hanno bisogno di essere periodicamente controllate per verificare lo stato del nastro e del liquido.

Il nastro va sostituito quando ci si accorge che non tiene più. Se un nastro è di buona qualità può durare anche diversi anni. Noi consigliamo sempre l’utilizzo del nastro Stan’s No Tubes per la sua capacità di creare un sigillo durevole ed ermetico sui fori dei raggi. Il nastro Stan’s utilizza un adesivo in gomma naturale che si attacca dove vuoi e si stacca senza lasciare residui per una facile manutenzione. 

Come eseguire una nastratura per il tubeless in maniera corretta

La prima cosa da fare è assicurarsi di scegliere il nastro della misura giusta. La regola generale è quella di scegliere un nastro che sia 2 o 3 mm più largo del canale interno del vostro cerchio.

In questo modo il nastro dovrebbe coprire esattamente da parete a parete senza salire sui bordi del cerchio.

Prima di applicare il nastro è fondamentale verificare che il cerchio sia perfettamente pulito. Per la pulizia consigliamo l’uso dell’alcool isopropilico con uno straccio di stoffa.

Una volta pulito il cerchio è il momento di applicare il nastro. Il punto di inizio della nastratura si trova a metà tra il secondo e il terzo foro dopo il foro valvola. La fine della nastratura sarà nello stesso punto ma dalla parte opposta della valvola. In zona valvola ci sarà quindi un doppio strato di nastro.

Per applicare il nastro, srotolarne circa 30cm e tirando con forza applicarlo sul cerchio in modo che sia bello tirato e centrato nel canale. In questa fase la cosa importante è controllare che non ci si formino delle bolle d’aria tra il nastro ed il cerchio.

Manutenzione necessaria per il liquido sigillante tubeless

Il sigillante dovrebbe durare in media dai 2 ai 6 mesi a seconda di alcuni fattori esterni. Tra questi troviamo: le temperature e l’umidità della vostra zona, quanto spesso andate in bici, dove riponete la bicicletta.

A prescindere dai fattori esterni, essendo i copertoni porosi, è del tutto normale che il sigillante tenda ad evaporare gradualmente.

Anche in questo caso, consigliamo il sigillante di Stan’S No Tubes, progettato per rimanere liquido all’interno delle gomme fino a sette mesi.

Quando il liquido inizia ad evaporare, la sua capacità di sigillare piccoli fori e tagli viene ovviamente compromessa. Per questo motivo è buona cosa effettuare un controllo trimestrale sullo stato del sigillante.

Per effettuare il rabbocco del sigillante occorre, come prima cosa, smontare la ruota. Iniziare poi a sgonfiarla e ,successivamente, rimuovere la valvola centrale con l’apposito strumento.

A questo punto non resta che inserire il sigillante attraverso la valvola con un apposita siringa.

Ora dovreste avere ben chiaro come effettuare una corretta manutenzione delle vostre gomme tubeless. Per qualsiasi domanda o curiosità, non esitate a contattarci.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.